Bibliografia Ferroviaria Italiana


Architettura ferroviaria in Italia. Ottocento
Ingrandisci
MAURO COZZI, EZIO GODOLI (A cura di)

Architettura ferroviaria in Italia. Ottocento

Palermo : Dario Flaccovio Editore, 2004.
Pagine 512. Cm. 15x21.
ISBN 88-7758-599-4
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it

Atti del convegno di studi (Firenze, Sala delle Feste di Palazzo Cerretani, 13-14 novembre 2003).

Dalla quarta pagina di copertina: "Le ferrovie, con gli innumerevoli manufatti necessari al loro funzionamento, sono parte del paesaggio quotidiano. Furono un grande evento economico. A partire dal primo Ottocento mossero gli interessi del capitalismo più intraprendente, misero le industrie in concorrenza, chiamarono ingegneri e architetti a progettare opere sempre più ardite.

Le ferrovie hanno un pubblico vasto di addetti ai lavori, di studiosi o di semplici appassionati, e conseguentemente una letteratura di una certa ampiezza. Mancava però un testo che con la necessaria articolazione, trattasse l'architettura delle stazioni italiane e, dal fabbricato viaggiatori alle officine, alle grandi tettoie, dall'arredo degli interni, dal viadotto metallico alla casa cantoniera, tracciasse un quadro delle varie "opere d'arte" ferroviarie. Organizzata in due volumi, con oltre sessanta diversi saggi per più di mille pagine, questa storia si propone come la più ampia disponibile sull'architettura delle ferrovie italiane.

Nel volume dedicato all'Ottocento il lettore potrà trovare i primi reportage dall'Inghilterra o dalla Francia sul "mostro di ferro", o il caso della Napoli-Portici; seguire le varie ferrovie del Lombardo-Veneto, del Regno Sardo, del Granducato Toscano e dello Stato Pontificio. Con l'Unità d'Italia potrà conoscere la stupefacente spazialità delle stazioni di Torino, di Milano, di Roma, di Napoli o di Palermo e, con la progrediente, a tratti eroica, infrastrutturazione della penisola, anche lo stile "decente" delle stazioni di provincia."

Indice
Introduzione7
Ferrovie preunitarie
Andrea Giuntini
La creazione della rete ferroviaria italiana preunitaria. Vincoli economici, politici e tecnologici
13
Leonardo Rombai
Ferrovia e ambiente nell'Italia dell'Ottocento
29
Benedetto Gravagnuolo
La prima "strada di ferro" d'Italia. La Napoli-Portici del 1839 nel quadro della strategia dei trasporti ferroviari nel Regno delle due Sicilie
49
Laura Antonietta Guardamagna
Modelli inglesi e francesi per l'inizio dell'infrastrutturazione ferroviaria nel Regno Sardo
61
Giovanna D'Amia
Il collegamento ferroviario tra Milano e Como nell'età della Restaurazione e le prime stazioni milanesi
83
Gabriella Orefice
Il contributo toscano alle pubblicazioni di argomento ferroviario
103
Ezio Godoli
L'apporto degli ingegneri inglesi alla costruzione delle ferrovie toscane
121
Francesco Quinterio
La "memoria degli ostacoli vinti e superati": la costruzione delle stazioni Leopolda e Maria Antonia a Firenze (1846-1848)
151
Alexandra Michelozzi
La ferrovia "per Prato": una stazione sulle mura
169
Gabriele Morolli
La basilica del vapore di Giuseppe Pardini. La stazione lucchese (1845-1847) della ferrovia Lucca-Pisa (1842-1846)
189
Paolo Bertoncini Sabatini
Lorenzo Nottolini e Tommaso Bianchi: la visione romantica dell'utilitas
223
Città e stazioni nell'Italia unita
Ilaria Forno
la "traversata ferroviaria" di Genova: il dibattito sul tracciato e sui progetti per gli scali cittadini di Principe e Brignole
249
Clementina Barucci
Architetture ferroviarie romane tra Stato pontificio e Stato unitario
269
Giuliana Ricci
Complessità e nuovi piani del dibattito nei "magnifici pensieri" per la Stazione Centrale di Milano
291
Augusto Sistri
La stazione di Porta Nuova a Torino
317
Francesco Bonamico
La qualificazione dello spazio pubblico antistante la stazione di Porta Nuova a Torino
335
Pier Paola Penzo
Il piazzale delle stazioni. Caratteri architettonici e urbanistici di uno spazio ibrido. Bologna, Parma e Modena (1870-1900)
351
Mario Lupano e Alessandra Dal Zoppo
Bologna, centrale delle correnti ferroviarie
367
Irene Lisi
La matematica al servizio della tecnologia: le gallerie elicoidali della Porrettana e la vite di Saint Gilles
387
Antonietta Iolanda Lima
Genesi e dinamica delle stazioni in Sicilia. Territorio, città, architettura
395
Mauro Cozzi
Tettoie e stazioni. Cinquecentismo e tecnologia
427
Francesco Lensi
Scienza e tecnica delle costruzioni nelle tettoie ferroviarie dell'Ottocento
451
Giovanni Roccati
I fabbricati tecnici: rotonde, rimesse, officine
467
Carlo Biagini
Il disegno degli ingegneri ferroviari
483
Indice dei nomi
503
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.