Bibliografia Ferroviaria Italiana


Il Gamba de Legn. Fermata Cascine Olona. Storia di un tramway e dei suoi passeggeri a cavallo tra Otto e Novecento
Ingrandisci
MATTEO MATTAROZZI

Il Gamba de Legn. Fermata Cascine Olona. Storia di un tramway e dei suoi passeggeri a cavallo tra Otto e Novecento

Settimo Milanese : Pro Loco, 2007.
Pagine 128. Cm. 17x23.

Dalla quarta pagina di copertina: "Il 31 agosto 1957, accompagnato da due ali di folla e da qualche lacrima di nostalgia, compiva il suo ultimo viaggio il Gamba de Legn, il tramway a vapore che dal 1879 percorreva la via Novara da Milano a Magenta e Castano.

Salutato ai suoi esordi come prodigioso strumento di progresso, il simpatico s'gicherlin fu in effetti uno dei protagonisti della straordinaria fase di modernizzazione conosciuta da Milano e dalle sue campagne a cavallo tra Otto e Novecento.

Il volume, oltre a raccontare la storia del tramway nei suoi diversi sviluppi, compie un'analisi di storia economica e sociale indagando alcune figure di primi attori nella vicenda, quale quella dell'ingegnere Giuseppe Bianchi, appartenente ad una delle più cospicue famiglie di Settimo Milanese e tra gli artefici del complesso sistema delle tramvie extraurbane milanesi; si sofferma poi, soprattutto, sul profilo tipico dei primi utenti del Gamba de Legn, ossia i contadini che, per sfuggire alla fame e alla miseria, iniziarono a trasformarsi dapprima in muratori, poi in operai nella fase esplosiva della Milano industriale. In filigrana è possibile così leggere la storia politica e sociale di un paese agricolo nell'immediata periferia milanese.

Nel corso dello studio non mancano notizie curiose e aneddotiche, come la spiegazione dell'origine del nome "Gamba de Legn", e la ricostruzione "virtuale" di un viaggio in tramway, in una mattina di fine Ottocento, attraverso la campagna tra Settimo e la città."

Indice
1. "Le strade ferrate erano fra noi soggetto d'incredulità..."11
2. "Fra tutte le città la più potente"14
3. "Ho la coscienza di avervi rappresentato fedelmente": l'ing. Giuseppe Bianchi da Settimo alla Deputazione provinciale17
4. Le deboli forze dell'ing. Bianchi19
5. "Il periodo più operoso ed efficace per la prosperità della nostra Provincia"21
6. Che cos'è un Gamba de Legn?22
7. "I concessionari (...) non dubitano dell'esito favorevole della proposta intrapresa"26
8. Lunedì 9 maggio 1898. Oggi vado in ufficio col Gamba de Legn29
9. Tra campi e cascine33
10. Il 9 maggio '98 non è un giorno come tutti gli altri36
11. Ma perché "Gamba de Legn"?39
12. "Sarebbe desiderabile un più corretto andamento di questa linea..."44
13. Spostare il traffico o spostare la chiesetta?46
14. "Il movimento di circolazione è limitatissimo": economia e società di Settimo Milanese agli albori del tramway49
15. "L'impronta industriale della popolazione è in continuo aumento"52
16. Pendolari moderni e pendolari antichi. Le "professioni girovaghe"60
17. Pendolari moderni: i muratori di Settimo alla fine dell'Ottocento62
18. "Andèmm andèmm a Milàn a fà i fogn"69
19. La rivoluzione arriva sul tramway: lo sciopero agrario del 1889 e il processo ai contadini di Vighignolo74
20. I vighignolesi a processo e il tramway controrivoluzionario80
21. La locomotiva corre: dalla "Società muratori" all'elezione del sindaco Oldani (1920)84
22. Il tramway e la bicicletta88
23. "Pigiati come le sardine in scatola"91
24. La mancata elettrificazione dell'MMC e il tramviere pistolero99
25. Miracolo a Cuggiono e disastro a Figino104
26. Un tramway che è anche eroe di guerra112
27. "Gamba turna indrée! Gamba moeur no!"114
28. Un luogo della memoria117
Cronologia essenziale121
Fonti e bibliografia essenziale125
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN
Biblioteca privataMilanoMI AT

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.