Bibliografia Ferroviaria Italiana


I ferrovieri sulle strade ferrate dellEmilia-Romagna
Ingrandisci
GIUSEPPE BRINI

I ferrovieri sulle strade ferrate dell'Emilia-Romagna

Bologna : Scuola Grafica Salesiana, 1979.
Pagine XIV-622. Cm. 18x25.

In due volumi

Indice
VOLUME I
Prefazione
di Ercole Semenza, Direttore Generale F.S.
VII
Primo viaggio sulla strada ferrata1
1839: il primato di Napoli4
1863: a Pietrarsa cadono sotto le baionette della repressione numerosi operai ferroviari24
Che cosa intendesi per «strada ferrata» o «ferrovia»?28
La costruzione della Porrettana30
I numerosi ponti della Bologna-Piacenza36
Coperto il viso di fumeo strato, / La man callosa...38
Viaggiatori e ferrovieri sui treni di cento anni fa51
1876: l'avvento della Sinistra e i problemi ferroviari61
Le ferrovie economiche e la comparsa della «Veneta»69
Mentre si avvicinano le Convenzioni ferroviarie71
1885: il parlamento vota le Convenzioni ferroviarie74
I ferrovieri si battono contro lo sfruttamento80
Dalle Società di Mutuo Soccorso alle organizzazioni di Resistenza92
1894: la Lega dei Ferrovieri Italiani109
Scioglimento e rinascita della Lega dei Ferrovieri Italiani122
Il movimento ferroviario reagisce alle persecuzioni126
La «grande agitazione» del 1902141
Compiti e mansioni dei ferrovieri della Rete Adriatica145
Anche i ferrovieri cattolici fondano il loro sodalizio151
La debole partecipazione dei ferrovieri al primo sciopero generale155
Maturano le condizioni per l'«esercizio statale delle ferrovie»159
Il primo Congresso del Sindacato Ferrovieri Italiani168
I ferrovieri e il «lungo ministero Giolitti»180
Il compartimento ferroviario di Bologna197
Esplode la prima guerra mondiale203
Gli infuocati anni del primo dopoguerra221
Il potente sciopero ferroviario del gennaio 1920231
Un ferroviere viene eletto sindaco di Bologna250
La disperata resistenza dei lavoratori all'attacco fascista262
L'Alleanza del Lavoro e il difficile e coraggioso sciopero dell'agosto 1922272
VOLUME II
La dittatura sopprime ogni libertà309
Il decreto di scioglimento del Sindacato Ferrovieri Italiani313
Le leggi eccezionali del 1926322
I ferrovieri nel primo decennio dell'era fascista325
Struttura organizzativa delle Ferrovie dello Stato negli anni trenta341
L'inaugurazione della «direttissima» Bologna-Firenze345
Il fascismo prepara la guerra350
La guerra semidistrugge le ferrovie italiane360
Il crollo del fascismo367
Il lungo e glorioso periodo della Resistenza368
Primo maggio 1944 al deposito locomotive di Bologna383
I nazifascisti rubano tutto quello che possono385
Risorge il Sindacato Ferrovieri Italiani389
Guerra e Resistenza: il costo umano fra i ferrovieri del Compartimento399
L'immane fatica della ricostruzione ferroviaria406
Quelli del «GRIVOFER»418
La rinascita della Porrettana e della direttissima422
A Firenze il primo Congresso nazionale del Sindacato Ferrovieri Italiani430
2 giugno 1946: nasce la Repubblica italiana434
Una lunga giornata di lavoro sulla linea Bologna-Venezia440
10 gennaio 1948: in vigore la Costituzione Repubblicana448
Il tempestoso 1948 provoca dolorose rotture dell'unità sindacale453
Ferrovieri e ferrovie negli anni cinquanta458
La grande pioggia delle punizioni468
La lunga e dannosa polemica fra le organizzazioni sindacali477
1958-60: nuovo stato giuridico dei ferrovieri e fine del «1631»484
1960-70: per l'unità sindacale, per la riforma delle ferrovie statali490
Il centenario della ferrovia Castelbolognese-Ravenna502
Gli agenti delle strade ferrate italiane a Congresso509
Lettera unitaria SFI-SAUFI-SIUF al ministro Scalfaro514
Il «Piano Decennale» delle F.S. a metà del guado518
Il DCO nella grande galleria dell'Appennino525
In corsa per il primato i trasporti su strada e su rotaia529
Gli incalzanti anni settanta540
Una svolta importante nel campo dell'unità sindacale545
La «vecchia» Commissione Interna ha fatto il suo tempo547
Il piccolo regno ferroviario emiliano-romagnolo della «Veneta»549
23 novembre 1973: l'accordo Governo-Federazione unitaria dei ferrovieri551
Il «piano poliennale FS» nella valutazione dei sindacati560
L'attentato fascista al treno «Italicus»563
Il faticoso ammodernamento delle FS568
Dai miliardi «programmati» al «grande mare» delle necessità577
Ferma difesa della Repubblica nata dalla Resistenza583
La tragedia ferroviaria delle Murazze587
Il contratto '76 -'79 discusso e approvato dai ferrovieri594
Per un effettivo «ritorno al treno»601
Indice dei nomi605
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda n. 1 del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN
Apri la scheda n. 2 del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN
Biblioteca Nazionale CentraleFirenzeFIB.26.8.7090Giuntini
Biblioteca della Società Nazionale di Mutuo Soccorso Cesare PozzoMilanoMI Giuntini
Biblioteca privataMilanoMI AT
Biblioteca comunale Luigi del PaneCastel BologneseRA SBN
Biblioteca comunale Fabrizio TrisiLugoRA SBN
Biblioteca comunaleSolaroloRA SBN
Biblioteca nazionale centrale Vittorio Emanuele IIRomaRMALB.557/1-2Giuntini

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.