Bibliografia Ferroviaria Italiana


La prima ferrovia fra Venezia e Milano. Storia della Imperial-Regia Privilegiata Strada Ferrata Ferdinandea Lombardo-Veneta (1835-1852)
Ingrandisci
ADOLFO BERNARDELLO

La prima ferrovia fra Venezia e Milano. Storia della Imperial-Regia Privilegiata Strada Ferrata Ferdinandea Lombardo-Veneta (1835-1852)

Venezia : Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 1996.
Pagine XV, 554. Cm. 16x24.
ISBN 88-86166-27-3

È il volume LXI delle Memorie della classe di scienze morali, lettere ed arti (ISSN 0393-845X)

Indice del libro
Relazione della Commissione giudicatriceXI
Elenco delle abbreviazioniXIII
Premessa7
Introduzione11
CAPITOLO 1 - LA NASCITA DEL PROGETTO
Il progetto di Wagner e Varè e l'intervento della Camera di commercio di Venezia17
La svolta a Milano e la partecipazione dei lombardi (aprile 1836)27
La sottoscrizione delle promesse d'azione31
La scelta dell'ingegnere in capo per la stesura del progetto34
L'accordo di Verona e l'aumento di capitale (maggio 1836)37
Il dibattito sul tracciato e l'intervento di Carlo Cattaneo40
La crisi economica e la speculazione borsistica sulle promesse d'azione della ferrovia45
Nuovi progetti e nuovi interventi di Cattaneo55
Risorgono i contrasti fra veneziani e milanesi64
Milani si aggiudica l'incarico68
Il governo interviene contro l'aggiotaggio72
La preoccupazione dei ceti produttivi bergamaschi79
Milani al lavoro sul progetto82
CAPITOLO 2 - IL PRIMO CONGRESSO DEGLI AZIONISTI E LA STESURA DEL PROGETTO
Il primo congresso degli azionisti (21 agosto 1836)85
Il vano contrattacco di Pietro Dubois e la vittoria della direzione92
Il progetto esecutivo della linea e i primi dissapori fra Milani e Cattaneo99
Il problema dell'approvvigionamento del materiale ferroviario per l'armamento104
Successi e delusioni del comitato bergamasco107
Il progetto di Milani (agosto-settembre 1838)117
Il licenziamento di Cattaneo122
L'emanazione delle norme per la concessione delle strade ferrate nella Monarchia e l'approvazione dello statuto della società126
Dissapori fra i governi di Venezia e di Milano132
Il progetto di Milani al vaglio delle commissioni governative136
La lunga attesa per l'approvazione definitiva151
Le iniziative del comitato bergamasco nel 1838-1839161
La concessione del privilegio (7 aprile 1840)165
La controffensiva bergamasca170
CAPITOLO 3 - IL SECONDO CONGRESSO E LA QUESTIONE DELLA SCELTA DI UN NUOVO TRACCIATO (1840-1841)
Il congresso degli azionisti della Ferdinandea (30 luglio 1840)179
La nomina della commissione per la scelta del tracciato e l'esame del progetto del ponte sulla laguna191
Il licenziamento di Milani (10 febbraio 1841)198
Nuove proposte per il tracciato fra Milano e Brescia200
Gli appalti per la costruzione del tronco da Venezia a Padova208
Il verdetto della commissione: i favorevoli e i contrari210
Tentativi di accordo tra la Ferdinandea e le altre imprese231
L'intervento di Cattaneo e il progredire del dibattito sul tracciato fino al 30 giugno 1841240
Le motivazioni del voto della commissione e la ripresa del dibattito nel paese251
I temi della propaganda nella "Gazzetta privilegiata di Venezia"254
Gli altri interventi sulla stampa259
La reazione di Milani e la replica di Cattaneo261
Bilancio della discussione di luglio 1841265
Il congresso del 12 agosto viene sospeso per le intemperanze degli azionisti268
La strategia del partito di Treviglio e le difficoltà della direzione275
CAPITOLO 4 - IL CONGRESSO DI MILANO DEL 28 APRILE E 4 MAGGIO 1842 E LA NUOVA GESTIONE SOCIALE
Le sovrane risoluzioni del 19 dicembre 1841 e del 3 gennaio 1842285
L'appello ai Comuni del Lombardo-Veneto290
Le condizioni finanziarie della società292
I suggerimenti del Vicerè a Kübeck e le difficoltà di Palffy298
La missione di Hummelauer300
Il fallimento della mediazione di Cattaneo305
Il congresso di Milano (28 aprile e 4 maggio 1842)307
La Camera aulica respinge il piano di rifinanziamento della commissione degli azionisti322
La sovrana risoluzione del 10 luglio 1842 e le trattative di Vienna per la riorganizzazione della società325
CAPITOLO 5 - LA LINEA MARGHERA-PADOVA (1842-1843)
L'apertura della Marghera-Padova (12 dicembre 1842)345
Il percorso da Venezia e Padova nel 1843358
Il regolamento per l'esercizio della linea361
Ritardi, guasti e incidenti (1842-1843)366
La ferrovia e i movimenti di protesta dei barcaioli e dei vetturali374
CAPITOLO 6 - LA PROSECUZIONE DEI LAVORI IN LOMBARDIA E NEL VENETO (1843-1845)
Verso il quinto congresso degli azionisti383
Il congresso del 24 aprile 1843387
Un primo bilancio dell'esercizio391
La nomina dei commissari governativi398
Appalti e costruzioni in Lombardia e nel Veneto402
Dissensi nella direzione, iniziative dei banchieri viennesi, provvedimenti della Camera aulica410
Il congresso degli azionisti del 10 giugno 1844416
Progetti e costruzioni: la stazione di Venezia419
Lo stato dei lavori in Lombardia e nel Veneto423
CAPITOLO 7 - IL CONGRESSO DI VENEZIA DEL 24 LUGLIO 1845 E LA CADUTA DELLA DIREZIONE
Il deficit dell'impresa e le decisioni della Camera aulica433
La contesa sull'interpretazione dello statuto fra le autorità politiche e la direzione lombardo-veneta, e i passi falsi di Ranieri440
La riunione di Verona e il tentativo di ricorso a capitali inglesi444
La "serrata" della direzione e l'ingiunzione sovrana del 3 luglio 1845448
Il congresso del 24 luglio 1845 e la disfatta della direzione450
Le conseguenze del congresso455
La nuova direzione veneta (luglio-novembre 1845)458
CAPITOLO 8 - LA FASE DEL COMITATO E DELL'ISPETTORATO (1846-1848)
Le trattative fra il comitato e la Camera aulica461
La Ferdinandea e la crisi economica del 1846-1847463
L'esercizio sulla Venezia-Vicenza e sulla Milano-Treviglio dal 1846 al 1848467
L'opera dell'Ispettorato (1846-1848)478
CAPITOLO 9 - LO SCIOGLIMENTO DELLA FERDINANDEA E IL PASSAGGIO ALLE STRADE FERRATE STATALI (1852)
La Ferdinandea durante il 1848-1849487
La ricostruzione e la riapertura delle linee ferroviarie (1848-1852)488
Lo scioglimento della società per azioni e la cessione allo Stato (9 giugno 1852)508
CAPITOLO 10 - CONCLUSIONI FINALI515
INDICE DELLE TABELLE
TABELLA 1. Confronto fra tre preventivi tecnici (Campilanzi, 1837 - Milani, 1838 - Milani, 1840)138
TABELLA 2. Confronto percentuale dei costi della linea Venezia-Milano secondo l'utilizzo di ferro inglese o austriaco153
TABELLA 3. Confronto percentuale dei costi del tronco Treviglio-Bergamo secondo l'utilizzo di ferro inglese o austriaco154
TABELLA 4. Confronto dei costi della linea Venezia-Milano secondo l'utilizzo di ferro inglese o austriaco in base ai calcoli dell'ing. Milani nel 1839 e nel 1840155
TABELLA 5. Confronto dei costi del tronco Treviglio-Bergamo secondo l'utilizzo di ferro inglese o austriaco in base ai calcoli dell'ing. Milani nel 1839 e nel 1840156
TABELLA 6. Costo totale del materiale per l'armamento della linea Venezia-Milano e del tronco Treviglio-Bergamo157
TABELLA 7. Prospetto della spesa sostenuta e di quella che approssimativamente resta da sostenersi per la costruzione ed attivazione del tronco dell'I.R. Strada di Ferro Ferdinandea Lombardo-Veneta da Padova alla testa del Ponte di Venezia lungo Metri 32.750 e largo Metri 8 postevi in confronto le somme avvisate nel Progetto dell'Ingeg. Sig. Giovanni Milani302-303
TABELLA 8. Costo di costruzione del tronco da Padova alla laguna di Venezia di km 33,100 (1842-1843)394-395
TABELLA 9. Costo di costruzione di due strade ferrate austriache , Nordbahn e Gloggnitzerbahn (1844)396
TABELLA 10. Tariffe sulla strada ferrata, su strada e per acqua473
TABELLA 11. Viaggiatori trasportati e prodotto viaggiatori sulla Venezia-Vicenza e sulla Milano-Treviglio nel 1846-47475
TABELLA 12. Costo della linea Venezia-Milano in base al preventivo dell'Ispettorato (1847)485
TABELLA 13. Costo della linea Venezia-Milano secondo i calcoli di Negrelli (1849)491
TABELLA 14. Prospetto riassuntivo delle spese e degli Introiti verificati negli anni Camerali 1850, 1851, 1852 sull'I.R. Strada Ferrata da Venezia a Verona502-503
INDICE DELLE FIGURE
Figura 1. Progetti di collegamento ferroviario di Venezia con la terraferma (1835-1836)56
Figura 2. Vari progetti per il tracciato da Venezia a Milano (1835-1838)59-61
Figura 3. Osservazioni delle commissioni governative al progetto dell'ingegner Milani (1839) (3a-3b = commiss. lombarda; 3c-3d = commiss. veneta146-149
Figura 4. Vari progetti ferroviari per il territorio lombardo (1840-1841)226-228
Figura 5. Tronchi costruiti dalla società Ferdinandea in Lombardia e nel Veneto (1842-1849)483
Figura 6. Progetto dell'ing. Luigi Negrelli (1849)490
Figura 7. Rete ferroviaria della Monarchia austriaca (1852)513
INDICE DEI GRAFICI IN APPENDICE
Grafico A. Movimento viaggiatori globale e suddiviso per classi sul tratto Venezia-Padova (1842-1843)527
Grafico B. Movimento e prodotto viaggiatori sul tratto Venezia-Padova (1842-1843)528
Grafico C. Movimento viaggiatori e prodotto per stazione sul tratto Venezia-Padova (1842-1845)529
Grafico D. Movimento viaggiatori sul tratto Venezia-Padova (1843-1845)530
Grafico E. Movimento viaggiatori sul tratto Milano-Treviglio (1846-1847)530
Grafico F. Movimento e prodotto viaggiatori sui tratti Venezia-Padova (1842-1846) e Venezia-Vicenza (1846-1847)531
INDICI DEI NOMI533
INDICE DEI LUOGHI547
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.